giovedì, giugno 07, 2007

Sgonfiotti !!










Dopo la cena a Eataly organizzata da Slow Food qualcuno mi ha chiesto la ricetta degli sgonfiotti... :)
Beh, non potevo non esaudire una così gentile richiesta ed eccola qui... E' più o meno quella che faceva la mia nonna (nonna Giuseppina di Minervino per intenderci)... il ripieno può variare di volta in volta... questi che vedete qui sopra sono deliziosamente farciti di acciughe!
ricetta??? Oh yesssssss! :)

pasta da pane 500 grammi circa
acciughe sott'olio q.b.
olio per friggere q.b.
sale q.b.
origano q.b.

Sgonfiotti

preparate della pasta da pane (o se non avete tempo compratela dal panettiere di fiducia) lavoratela su un piano velocemente, tagliate dei salsicciotti di circa 4/5 cm che a loro volta taglierete in tante palline.. appiattite la palline, riempitele con mezza acciuga,un pizzico di origano,richiudetele -schiacciando bene i bordi-e lasciatele lievitare per circa mezz'ora.
Friggete gli sgonfiotti (in immersione) in olio extra vergine di oliva ( in alternativa olio di arachidi) molto caldo.Una volta cotti, toglieteli dalla pentola con una schiumarola..passateli nella carta assorbente ,salandoli leggermente.
Servite subito!

la ricetta :Sgonfiotti

Etichette: , ,

20 Comments:

Blogger Dolcetto said...

Ma sono cosi appetitoooosiiiii! Ed io ho così tanta fame, vista l'ora poi.... Buoni buoni, complimenti

12:44 PM  
Blogger Gourmet said...

Dolcetto:Prova ad assaggiarli!!! Ne sono riamsti un pò lì!! :)

1:03 PM  
Blogger cuochetta said...

Da noi a Barletta li chiamiamo PANZEROTTI e si fanno soprattutto alle vigilie delle feste.

da casa a casa varia molto la ricetta della pasta da pane (è molto generica come definizione), appena becco il ricettario della mia famiglia che mia mamma custodisce gelosamente la posto...

1:05 PM  
Blogger Elisa said...

Maroooo` come son buoni!!! Io ci aggiungo un po' di mozzarella che ne dici? Che cosi` fila...sara' che da buona romana vedo suppli' e fiori di zucchina fritti ovunque :)

P.S. questi sgonfiotti mi sembrano piu' piccoli dei panzerotti che io mangiavo a Bitonto, fatti dalla mamma del mio ex...che ricordi! Mica lui, eh...tutto quel ben di Dio che offre la Puglia! :)

1:45 PM  
Blogger Frank said...

Io li conosco come 'crispelli' ma non sono sicuro che vengano preparati con la pasta del pane. La pasta, una volta fritta assume una consistenza non dico gommosa ma difficile da strappare. Anche i tuoi fanno questo effetto?

1:50 PM  
Blogger Roxy said...

Bbbbuooooniii....assolutamente da provare.....magari con un bel tagliere di salumi.....già me li immagino.....baci

1:51 PM  
Blogger Giovanna said...

visto che ognuno ha dato un suo nome a questo ben di Dio vi dico come si chiamano in sicilia : Sfinci... e si fanno con il cavolfiore , le acciughe , le olive e anche senza niente dentro spolverizzate di zucchero e cannella, pero la pasta da pane dev'essee molto lavorata e ammorbidita con l'acqua
Ciao Sandra

3:20 PM  
Blogger Gourmet said...

Andiamo per ordine:
Cuochetta e Frank:Allora in sicilia li chiamano crispeddi (almeno in alcune zone) e si fanno con la pasta di pane.. può sembrare generica la definizione, in ogni casa c'è una ricetta diversa per preparare la pasta da pane o da pizza!! Non aveva senso che vi postasssi la mia!! ;)
Anche la mia nonna a volte li chiamava panzerotti, ma ho creduto che per i miei,sgonfiotti potesse essere adatto.. ;-D
Frank, la consistenza è morbida e assolutamente non gommosa.. il trucco sta nel friggerli in abbondante olio e mangiarli praticamente subito!
Qualcuno li ha definiti krapfen salati!!
Elisa.... :-) Mi ricordavo del tuo trascorso pugliese!! Eh eh eh.. anche con la mozzarella sono buonissimi.. quelli che vedi in foto erano un pò di tutte le misure, non mi sono data una regola! bastava mangiare!;)
Roxy!! Infatti noi la prossima domenica abbiamo in programma sgonfiotti misti, salumi e formaggi!! W la dieta!! ;-***
Giovanna... belli i tuoi!!! Vogliamo la ricetta e le foto, naturalmente!!! ;)
Ciao a tutti!

4:15 PM  
Blogger Tuki said...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

4:46 PM  
Blogger Tuki said...

Mammamia che buoni questi! anch'io li chiamo panzerotti, li fa la mia nonna :)

4:46 PM  
Blogger vittorio said...

E insieme ci beviamo, tanto per restare in terra di Puglia, due bolle di D'Araprì...:-)

5:09 PM  
Blogger Gourmet said...

Tuki!!! ;) mannaggia sti panzerotti sono una vera drogaaaaaaaaa!!! ;)
P.s. al ricetta di nonnina????
Vittorio!!! :)
La prossima volta io metto gli sgonfiotti tu il vino, neeeeeehhhh!!!

5:24 PM  
Blogger paola said...

Sono molto appetitosi questi "sgonfiotti". Grazie alla Nonna Giuseppina e a te di averci fatto conoscere questa bellissima ricetta.

8:52 PM  
Blogger daniela said...

scusi madame,
e se li riempissimo con qualcos'altro?
le acciughe non mi piacc

10:55 PM  
Blogger Maria Giovanna said...

Eccomi ci sono anch'io, ne avete lasciato uno per me?
Grazie per aver pubblicato questa ricetta meravigliosa per la sua semplicità.

P.s.
Perchè non ha senso che posti la tua ricetta di pasta da pane? Sono curiosa di sapere le proporzioni che utilizzi!

12:06 AM  
Blogger Alex e Mari said...

Ma che buoni! Mi ricordano un po' la pizza fritta che faceva mia nonna ... con vari ripieni. Ciao, Alex

12:33 PM  
Blogger anna said...

Buoni...io li riempirei di mozzarella e prosciutto cotto o mozzarella e pomodoro...baci

3:03 PM  
Blogger apprendistacuoca said...

UUU-AAA-UUU!!!!
classica cosa che se mi capita sotto mano diventa INDIGESTIONE...
baci

3:46 PM  
Blogger venere said...

Mi piacciono le ricette personalizzabili, al prossimo "finger-party" li propongo di sicuro!

10:06 PM  
Blogger Gourmet said...

Bene,bene!!! Sono Moltooooooo contenta che gli sgonfiotti siano piaciuti... ;)sono piaciuti così tanto che ieri domenica 10/6 ne abbiamo riprodotti una quantità industriale!!!
comunicazione di servizio:Venere,mandami un sms quando organizzi il tuo Finger partyyyyyyyy!!! Okkkkkkk???
buona nanna a tutte/i....
son cotta.. a dormireeeeeeeee !
;-DD

12:12 AM  

Posta un commento

<< Home

  • © Untoccodizenzero:chi è interessato a riprodurre testi o foto da questo sito è pregato di chiedere esplicita autorizzazione scritta all'autrice,Sandra Salerno
  • Page copy protected against web site content infringement by Copyscape